Afghanistan: interrogazione Lega, Ue non sia impreparata e dia risposte chiare'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 20 ago. (Adnkronos) – “La situazione in Afghanistan è precipitata in poche settimane. La rapida avanzata dei Talebani apre un futuro incerto per la sicurezza europea e la tutela dei diritti, soprattutto delle donne". Lo afferma Isabella Tovaglieri, europarlamentare Lega, prima firmataria di un'interrogazione presentata alla Commissione europea, condivisa dalle europarlamentari Lega Simona Renata Baldassarre, Anna Cinzia Bonfrisco, Susanna Ceccardi, Annalisa Tardino.

"Le notizie che provengono dall’Afghanistan -sottolinea- sono allarmanti: dalle posizioni espresse dai Talebani, si prevede una notevole contrazione dei diritti delle popolazioni locali, rappresaglie e violenze contro chi ha collaborato con l’Occidente, e una sorte ancora più drammatica tocca alla popolazione femminile, repressa anche nei diritti più basilari".

"Una situazione preoccupante: abbiamo presentato un’interrogazione alla Commissione europea per chiedere cosa ne sarà dei progetti di cooperazione in corso tra Ue e Afghanistan, come intenda coordinare una gestione efficace dell’accoglienza profughi e se siano ipotizzabili corridoi umanitari per donne e bambini, infine per sapere come Bruxelles valuti la vittoria talebana per la sicurezza dell’Unione europea, considerati il rischio terrorismo e il possibile aumento di flussi migratori verso l’Europa. Servono risposte chiare: di fronte a questa nuova crisi, l’Ue, che finora si è distinta per irrilevanza, non può permettersi di farsi trovare impreparata”, concludono le esponenti del Carroccio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli