Afghanistan, la fuga continua

French army members board a French Air Force Airbus A400M ATLAS ahead of an operation to evacuate several dozen French citizens from Afghanistan, as Western nations scramble to repatriate their citizens after the Taliban took control of Kabul, at Bricy Air Base, Orleans, France, August 16, 2021.  Etat-major des Armees/Handout via REUTERS THIS IMAGE HAS BEEN SUPPLIED BY A THIRD PARTY. MANDATORY CREDIT. NO RESALES. NO ARCHIVES (Photo: ETAT MAJOR DES ARMEES via VIA REUTERS)
French army members board a French Air Force Airbus A400M ATLAS ahead of an operation to evacuate several dozen French citizens from Afghanistan, as Western nations scramble to repatriate their citizens after the Taliban took control of Kabul, at Bricy Air Base, Orleans, France, August 16, 2021. Etat-major des Armees/Handout via REUTERS THIS IMAGE HAS BEEN SUPPLIED BY A THIRD PARTY. MANDATORY CREDIT. NO RESALES. NO ARCHIVES (Photo: ETAT MAJOR DES ARMEES via VIA REUTERS)

Sono ripresi all’aeroporto di Kabul i voli militari per l’evacuazione di diplomatici e civili stranieri ed afghani dopo la riapertura dello scalo nella notte. I voli erano stati sospesi ieri, dopo gli incidenti e le scene drammatiche di migliaia di persone sulla pista dell’aeroporto per tentare di imbarcarsi sugli aerei in partenza.

“Si sta stabilizzano” la situazione all’aeroporto di Kabul, dove sono riprese le evacuazioni del personale diplomatico estero in seguito allo sgombero delle migliaia di afghani che affollavano le piste nella speranza di abbandonare il Paese, riferisce il ministro degli Esteri britannico, Dominic Raab.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli