Afghanistan: la principessa Soraya, 'piango la tragedia del mio popolo'/Esclusiva (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Sconfitta degli Stati Uniti, capitolazione dell'Occidente, 'promesse tradite, una macchia indelebile per tutti', ha scritto su un quotidiano nazionale lo scrittore e filosofo francese Bernard -Henri Lévy. "Al momento è la sorte del popolo afghano che mi interessa – ha confessato la principessa Soraya – Accolti 20 anni fa a braccia aperte, come liberatori, andati via come aguzzini".

"Lo ripeto – ha aggiunto – non mi interessa il fallimento dell'Occidente e degli Usa in Afghanistan, ma la sorte del mio popolo, temo soprattutto per le donne, per le bambine, per le attiviste che hanno avuto tanto coraggio in questi anni, temo per tutti i collaboratori che hanno operato per la ricostruzione e che ora sono abbandonati al loro destino".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli