Afghanistan: Mauri, 'Pd impegnato concretamente per emergenza umanitaria'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 18 ago. Adnkronos) – “Alla Segreteria nazionale del Partito Democratico, si è decisa una grande mobilitazione nazionale per la situazione in Afghanistan e per l'emergenza umanitaria. Si deve organizzare una grande operazione di accoglienza europea. E l'Italia deve fare la propria parte per chi rischia la vita dopo la presa del potere da parte dei talebani”. Così Matteo Mauri, responsabile Immigrazione del Pd, dopo aver partecipato alla Segreteria nazionale del Partito Democratico con Enrico Letta.

“Il Pd – prosegue Mauri – sarà al fianco dei tantissimi Sindaci che si sono messi a disposizione e del mondo dell'Associazionismo da sempre impegnato sui temi umanitari. Lanceremo una sottoscrizione e metteremo in campo iniziative concrete e utili. Non solo per gestire l'emergenza delle prossime settimane ma per gestire al meglio un fenomeno che sarà più lungo nel tempo. Avendo seguito da Viceministro dell'Interno anche le politiche migratorie penso che si debba intervenire subito per ampliare il Sistema di Accoglienza Sai, che abbiamo messo a punto con il Decreto Immigrazione che abbiamo fatto nel 2020. Il migliore per dare una risposta rapida e di qualità, per garantire al meglio l'integrazione e sostenere concretamente i con i Comuni italiani”.

“Siamo al lavoro. Guidati dai nostri valori e forti delle tante esperienze e delle energie che possiamo mettere in campo. Facciamolo e facciamo insieme! Chi si girerà dall'altra parte per interessi politici e farà le solite polemiche di fronte a una tragedia simile – conclude l’ex Vice Ministro dell’Interno – risponderà alla propria coscienza prima ancora che agli elettori”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli