Afghanistan: Mura (Pd), 'solidali con donne che protestano'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 set. (Adnkronos) – "Il regime talebano si copre ogni giorno peggiore, oggi con il divieto di lavoro proclamato dal sindaco di Kabul: questa è anche una dittatura degli uomini. È sempre più necessario stare accanto alle donne afghane, evitare di abituarsi al fatto compiuto e dare per scontato che per loro non c'è speranza". Lo afferma la presidente della commissione Lavoro della Camera Romina Mura (Pd), dopo che una decina di donne hanno protestato a Kabul chiedendo la partecipazione delle donne alla vita pubblica dell'Afghanistan.

"Dopo averle abbandonate a un destino prevedibile – prosegue Mura – va contrastata con tutte le forme di pressione possibili l'escalation di divieti e repressioni che si stanno abbattendo contro le donne afghane. Le vere e proprie eroine che hanno manifestato davanti all'orrendo ministero per la 'Propagazione della virtù e la prevenzione del vizio' devono sapere che c'è una solidarietà diffusa a sostenere la loro richiesta di diritti, a partire dal lavoro".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli