Afghanistan, Onu: 85 civili uccisi durante campagna presidenziali -3-

Coa

Roma, 15 ott. (askanews) - La missione Onu ha additato la responsbailità degli attacchi ai talebani, che non hanno nascosto il fatto che avrebbero fatto di tutto per impedire un'elezione ritenuta illegittima. Secondo la Minua, "circa il 95% delle vittime civili nelle violenze legate alle elezioni sono state attribuite ai talebani". La maggior parte degli attacchi è stata effettuata con missili, granate e mortai, nonché con ordigni esplosivi improvvisati "collocati all'interno o vicino a seggi elettorali, comprese le scuole".

Gli attacchi più mortali sono stati compiuti a Kabul il 28 luglio in occasione di una manifestazione elettorale (21 morti) e a Nord della capitale, il 17 settembre, quando un atetntato suicida provocò la morte di 30 persone.