Afghanistan, Paesi Conferenza di Mosca valutano il riconoscimento del governo dei talebani

·1 minuto per la lettura

Quasi tutti i partecipanti alla riunione di Mosca sull'Afghanistan hanno espresso la loro disponibilità a considerare il riconoscimento del nuovo governo a Kabul, ha affermato l'inviato del Cremlino, Zamir Kabulov, sottolineando che Mosca sta operando per riaprire il suo consolato a Mazar-i-Sharif. Hanno preso parte alla conferenza rappresentanti di Russia, Kazakhstan, Tagikistan, Iran, Pakistan, Cina, Turkmenistan, India, Kirgizstan e Uzbekistan.

"La delegazione afghana (ai lavori, ndr) ha detto di auspicare il riconoscimento ufficiale del nuovo governo ad interim. Quasi tutti i partecipanti, con poche eccezioni, hanno espresso la loro intenzione a considerare seriamente la questione, ma condizionando la risposta alla reazione positiva delle autorità su alcune questioni. E su numerosi temi le nuove autorità afghane hanno ribadito quanto già detto in precedenza, riguardo al terrorismo, traffico di stupefacente e la necessità di garantire che il territorio del Pese non sia usato per attaccare la sicurezza dei Paesi vicini e altri Paesi. Su questi aspetti importanti abbiamo concordato di continuare a lavorare", ha spiegato Kabulov. Ancora nessun Paese della comunità internazionale ha riconosciuto il nuovo governo talebano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli