Afghanistan: Perego (Fi), 'Occidente scelga linea da seguire con Talebani, diplomazia non basta'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 20 ago. (Adnkronos) – Prima il fuoco sulla folla di manifestanti a Jalalabad, poi l’esecuzione del comandante dell’esercito afghano Haji Mullah Achakzay e di un parente di un giornalista della tv pubblica tedesca Deutsche Welle. Questo sono i Talebani. Ora, assodato che Russia e Cina e Turchia vogliano dialogare con questa dittatura, l’Occidente chiarisca a se stesso se intende, un volta terminato il ponte aereo, osservare inerme il consolidarsi dei Talebani, seguire la via del dialogo dei Paesi non occidentali o esercitare ogni forma di pressione, anche eventualmente militare, per tutelare i diritti fondamentali del popolo afghano. Lo spazio per la tradizionale diplomazia non sembra avere opportunità di successo in tale contesto”. Lo afferma Matteo Perego, vicecapogruppo di Forza Italia alla Camera.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli