Afghanistan: Renzi, 'ripensare Nato, Usa riflettano su se stessi, non condivido Biden'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 ago. (Adnkronos) – "Se non affrontiamo oggi l'emergenza afghana ce la ritroveremo tra 5-10 anni sotto forma, nel migliore dei casi, di immigrazione incontrollata; nel peggiore dei casi, di terrorismo. La Nato deve ripensare profondamente se stessa: quando Emmanuel Macron due anni ha definito le condizioni dell'Alleanza atlantica di un paziente con morte cerebrale purtroppo aveva ragione. I nostri amici degli Stati Uniti, verso i quali abbiamo un debito di gratitudine enorme, senza gli Stati Uniti l'Europa oggi sarebbe nelle mani della terza generazione del Terzo Reich, debbono riflettere su se stessi". Lo ha affermato Matteo Renzi, nel corso di una diretta Facebook dal suo ufficio al Senato.

"Ieri le parole del Presidente Biden -ha aggiunto l'ex premier- sono state per certi aspetti molto importanti, anche se io nel mio piccolo non le condivido. Ha spiegato che si volta pagina: ho una grande amicizia per il Presidente Joe Biden, ma penso che le vera amicizia sia dire anche quando le cose non vanno. Penso che gli americani abbiano sbagliato, nel ritiro, ma anche nei tempi e nei modi con i quali questo si è realizzato".

"L'America deve decidere cosa fare da grande: noi siamo abituati a vedere l'America, indipendentemente dal nome del Presidente, come a un faro di libertà, a un guardiano di civiltà, un punto di riferimento assoluto nella lotta per i nostri valori. Che tipo di secolo sarà il ventunesimo -si è chiesto Renzi- se gli americani si disimpegnano con questa facilità?".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli