Afghanistan, riprendono voli di evacuazione da Kabul; Biden difende ritiro Usa

·4 minuto per la lettura
Uomini e donne scavalcano il muro ricoperto di filo spinato per entrare all'aeroporto di Kabul

KABUL (Reuters) - Sono ripresi questa mattina i voli militari per l'evacuazione di diplomatici e civili dall'Afghanistan, dopo che la pista dell'aeroporto di Kabul è stata liberata da migliaia di persone che stavano disperatamente cercando di fuggire dopo la presa della capitale da parte dei talebani.

Ora ci sono meno civili all'aeroporto, ha detto a Reuters un funzionario della sicurezza occidentale presso la struttura, un giorno dopo le scene caotiche https://www.reuters.com/world/asia-pacific/frantic-scenes-kabul-airport-afghans-try-flee-taliban-2021-08-16 in cui le truppe statunitensi hanno sparato per disperdere la folla e alcune persone si sono aggrappate a un aereo da trasporto militare statunitense mentre rullava per il decollo.

"Molte delle persone che erano qui ieri sono tornate a casa", ha detto il funzionario. Alcuni testimoni di Reuters, tuttavia, potevano ancora sentire colpi occasionali provenire dalla direzione dell'aeroporto, mentre le strade in altre parti della città sembravano tranquille.

Domenica, le forze statunitensi hanno preso il controllo dell'aeroporto - l'unico modo che avevano per volare fuori dal Paese - mentre i militanti stavano concludendo una drammatica settimana di avanzamenti in tutto il Paese con la conquista della capitale senza combattere.

I voli sono stati sospesi per gran parte della giornata di ieri, quando almeno cinque persone sono state uccise, hanno detto i testimoni, anche se non è ancora chiaro se siano state colpite dagli spari o schiacciate dalla folla.

I media hanno riferito che due persone sono morte cadendo dalla parte inferiore di un aereo militare statunitense dopo il decollo, schiantandosi sui tetti delle case vicino all'aeroporto.

Un funzionario americano ha detto a Reuters che le truppe statunitensi hanno ucciso due uomini armati che sembra abbiano sparato sulla folla all'aeroporto.

Nonostante le scene di panico e confusione a Kabul, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha difeso la decisione https://www.reuters.com/world/us/biden-says-us-mission-afghanistan-was-never-supposed-be-nation-building-2021-08-16 di ritirare le forze statunitensi dopo 20 anni di guerra - la più lunga della nazione - che, ha detto, è costata più di 1.000 miliardi di dollari.

Ma il video di ieri che mostra centinaia di afgani disperati che cercano di salire su un aereo militare americano che sta per decollare potrebbe tormentare gli Stati Uniti per gli anni a venire, proprio come la fotografia del 1975 che immortala persone che si arrampicano per salire su un elicottero sul tetto di un edificio a Saigon divenne simbolo dell'umiliante ritiro statunitense dal Vietnam.

Biden ha insistito sul fatto che si è trovato a dover decidere tra chiedere alle forze statunitensi di combattere all'infinito in quella che ha definito la guerra civile in Afghanistan o portare avanti l'accordo di ritiro negoziato dal suo predecessore, il repubblicano Donald Trump.

"Sono assolutamente convinto della mia decisione", ha detto Biden. "Dopo 20 anni ho imparato a mie spese che non c'è mai stato un buon momento per ritirare le forze statunitensi. Ecco perché siamo ancora lì".

Di fronte alla valanga di critiche, anche da parte dei suoi stessi diplomatici, https://www.reuters.com/world/us/we-could-have-done-more-frustration-grows-washington-over-bidens-kabul-2021-08-16 il presidente ha incolpato della presa di potere dei talebani i leader politici afgani che sono fuggiti e la riluttanza dell'esercito afgano a combattere.

I talebani hanno conquistato le più grandi città dell'Afghanistan in pochi giorni anziché in diversi mesi come previsto dall'intelligence statunitense, in molti casi dopo che le forze governative si sono arrese nonostante anni di addestramento ed equipaggiamento da parte degli Stati Uniti e di altri.

Il presidente Ashraf Ghani ha lasciato il Paese domenica mentre i militanti islamisti sono entrati a Kabul, dicendo di voler evitare lo spargimento di sangue.

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha chiesto dei colloqui per creare un nuovo governo in Afghanistan dopo che il segretario generale Antonio Guterres ha avvertito di "agghiaccianti" https://www.reuters.com/world/un-chief-urges-taliban-restraint-is-concerned-about-women-girls-2021-08-15 violazioni dei diritti umani e abusi contro donne e bambine - paura espressa anche dal premio Nobel per la pace Malala Yousafzai.

Molti afgani temono che i talebani torneranno alle dure pratiche del passato. Durante il loro governo 1996-2001, le donne non potevano lavorare e venivano applicate punizioni come la lapidazione pubblica, le frustate e l'impiccagione.

Il portavoce dei talebani Suhail Shaheen ha detto a Dunya News che il gruppo migliorerà la sicurezza di Kabul e "rispetterà i diritti delle donne e delle minoranze secondo le norme afgane e i valori islamici".

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Roma Stefano Bernabei, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli