Afghanistan: Rotary Italia a Draghi, 'disponibili per accoglienza rifugiati'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano 25 ago. (Adnkronos) – I governatori dei quattordici distretti Rotary d’Italia hanno inviato una lettera al presidente del Consiglio dei ministri Mario Draghi per manifestare "la loro piena disponibilità a svolgere un’azione di supporto al programma nazionale di accoglienza in favore dei rifugiati afghani, al fine di offrire loro concrete occasioni di inserimento sociale, lavorativo e culturale".

Lo comunica in una nota di Rotary d'Italia. I 14 governatori, in rappresentanza degli oltre 40.000 soci, "vogliono essere al fianco del governo italiano per offrire a chi ha collaborato con le istituzioni e le organizzazioni nazionali e internazionali e per i loro nuclei familiari il sostegno necessario per consentire una vita sociale e lavorativa dignitosa", si legge nella nota.

"Nel riconoscere il valore della solidarietà tra i popoli, siamo pronti a dare supporto a programmi di integrazione culturale e lavorativa di chi è minacciato dalla crisi politica e umanitaria dell’Afghanistan per aver collaborato per oltre vent’anni ai processi di integrazione del Paese con la comunità internazionale", dichiara Luigi Viana, governatore del distretto 2031, portavoce di tutti i governatori d’Italia.

"La nostra attenzione – sottolinea – è rivolta in modo particolare alla popolazione infantile. Ogni sforzo che potremo compiere avrà dunque un effetto di carattere civile, culturale e umanitario».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli