Afghanistan, talebani celebrano "completa indipendenza" dopo partenza ultime truppe Usa

·1 minuto per la lettura
Il maggiore generale dell'esercito statunitense Chris Donahue

(Reuters) - Spari celebrativi hanno echeggiato in tutta Kabul quando i combattenti talebani hanno preso il controllo dell'aeroporto prima dell'alba dopo il ritiro delle ultime truppe statunitensi, ponendo fine a 20 anni di guerra che hanno reso la milizia islamica più forte di quanto non fosse nel 2001.

Nel video di scarsa qualità distribuito dai talebani si vedono i combattenti entrare nell'aeroporto dopo il decollo delle ultime truppe statunitensi un minuto prima di mezzanotte, segnando la fine di un'uscita frettolosa e umiliante per Washington e per gli alleati della Nato.

"L'ultimo soldato americano ha lasciato l'aeroporto di Kabul e il nostro Paese ha ottenuto la completa indipendenza", ha detto il portavoce dei talebani Qari Yusuf, secondo Al Jazeera Tv.

L'esercito degli Stati Uniti ha condiviso un'immagine scattata con l'apparecchiatura per la visione notturna dell'ultimo soldato americano a salire a bordo dell'ultimo volo di evacuazione da Kabul: il maggiore generale Chris Donahue, comandante dell'82a divisione aviotrasportata.

La guerra più lunga d'America è costata la vita a quasi 2.500 soldati statunitensi e a circa 240.000 afgani, e ha richiesto una spesa di circa 2.000 miliardi di dollari.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli