Afghanistan, talebani: scambio prigionieri non sarà simultaneo

Coa

Roma, 13 nov. (askanews) - I due ostaggi stranieri in mano ai talebani dal 2016 saranno rilasciati dagli insorti solo dopo che le autorità governative avranno liberato i tre alti esponenti del Movimento interessati allo scambio e non appena questi avranno raggiunto la looro destinazione. Lo ha precisato oggi il portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid, parlando all'Afp.

"Quando i nostri detenuti avranno raggiunto la loro destinazione, i professori dell'Università americana saranno liberati", ha detto il portavoce dei talebani, rifiutandosi di fornire indicazioni precise su questa destinazione. (Segue)