Afghanistan, Toti: scontato che Liguria accoglierà profughi

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Genova, 30 ago. (askanews) - "Questa ondata migratoria è del tutto particolare, per la gratitudine che dobbiamo a queste persone, che hanno collaborato con le nostre strutture, e pertanto è scontato che li accoglieremo nei numeri necessari per farlo, ma anche perché si tratta di nuclei familiari non particolarmente giovani, con un buon livello di istruzione, parlano italiano in molti e perfettamente un'altra lingua straniera. Persone scappate da una situazione di gravissimo pericolo". Lo ha detto il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, in visita questo pomeriggio alla base militare di Sanremo dove sono stati ospitati 206 profughi afghani in attesa di concludere la quarantena.

"Prima che lascino questo posto - ha spiegato Toti - saranno tutti vaccinati con la prima dose per essere messi in sicurezza e piano piano coloro che saranno dichiarati non più in quarantena verranno collocati dal Ministeri e troveranno la loro sistemazione, secondo quanto stabilito dalla riunione svoltasi in prefettura venerdì". Già questa sera o al massimo domattina, intanto, si saprà l'esito dei tamponi a cui sono stati sottoposti i profughi accolti a Sanremo e da domattina potrebbero essere ricollocati altrove.

"Quando andranno via ne arriveranno altri - ha concluso il governatore ligure - perché il centro di Roccaraso in Abruzzo è pieno di persone che andranno sistemate e questa struttura a Sanremo si presta molto. E poi avranno lo status di rifugiati e temo che molti di loro dovranno ricostruirsi un'esistenza fuori dell'Afghanistan".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli