Afghanistan, in tre anni uccisi o ferti 12.500 bambini -2-

Orm

Roma, 7 ott. (askanews) - Questo l'allarme lanciato oggi da Save the Children, l'Organizzazione internazionale che da 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro, nel giorno del 18° anniversario dall'inizio del conflitto in Afghanistan.

"Immaginiamo che cosa significa compiere 18 anni dopo un'infanzia e un'adolescenza vissute interamente con la paura delle esplosioni, perdendo la scuola perché è troppo pericoloso andarci, e senza sapere se i tuoi genitori e i tuoi cari ritorneranno a casa vivi la sera. Le violenze sono continuate con intensità costante negli ultimi mesi, solo ad agosto sono state uccise 74 persone in media al giorno[6]," ha dichiarato Onno Van Manen, Direttore di Save the Children in Afghanistan.

"I nostri operatori incontrano ogni giorno bambini che non possono andare a scuola, che lavorano nelle strade per aiutare le famiglie ad arrivare a fine mese, molti dei quali sfollati a causa del conflitto che ha costretto, solo quest'anno, 280.000 persone, più della metà bambini, a fuggire dalle loro case per mettersi al sicuro[7]."(Segue)