Afghanistan, trovato in una aereo il cadavere di un uomo

·2 minuto per la lettura
cadavere aereo afghanistan
cadavere aereo afghanistan

Nel vano carrelli di un aereo da trasporto americano partito da Kabul (Afghanistan) è stato ritrovato il cadavere di un uomo. La sua salma avrebbe fatto tardare la partenza del velivolo, dello stesso modello su cui avrebbero trovato rifugio le centinaia di civili scappati dalla capitale dopo l’insediamento dei talebani. Gli Usa stimano di accogliere fino a circa 30mila fuggitivi nei prossimi giorni.

Afghanistan, trovato cadavere di un uomo in un aereo americano

Secondo quanto riporta Il Washington Post, sarebbe stato ritrovato il cadavere di un uomo nel vano carrelli di un C-17, aereo americano da trasporto partitao da Kabul, in Afghanistan.

Secondo le fonti americane, la salma incastrata tra i carrelli avrebbe reso inutilizzabile laereo, tradando così la partenza. Il modello pare uguale a quello sui cui hanno trovato rifugio i 640 afghani diretti in Qatar, per sfuggire alla dittatura dei talebani.

Cadavere nell’aereo americano, oltre 640 fuggiti dall’Afghanistan

L‘aereo C-17 Globmaster III uguale a quello in cui è stato ritrovato il cadavere dell’uomo nella giornata domenica 15 agosto ha salvato 640 civili. Tuttavia, è stato impossibile ignorare le centinaia di persone che si sono riversate in aeroporto, come mostrato dalle immagini diventate virali sui social in poche ore.

Il portellone dell’aereo era ancora aperto e i soldati hanno preso una scelta coraggiosa: salvarne il più possibile. Non è stato richiesto nessun permesso ai superiori e hanno imbarcato più gente possibile, fino alla chiusura.

Secondo le prime stime, all’arrivo il pilota parlava di circa 800 persone a bordo, ma si tratta di una stima approssimativa per difetto, secondo alcuni soldati dell’equipaggio.

Le foto virali dei social hanno messo in mostra un altro elemento significativo: a scappare sono stati soprattutto gli uomini, le donne presenti infatti erano pochissime.

Cadavere nell’aereo partito dall’Afghanistan: Usa pronti ad accogliere i civili

Gli Stati Uniti da ore stanno monitorando la situazione in Afghanistan e si preparano per accogliere i civili in fuga da Kabul e dalla dittatura talebana.

Diversi analista si aspettano una vera fuga di massa. Il Dipartimento della Difesa fa sapere di poter accogliere fino a 30mila persone. I richiedenti asilo saranno accolti in due strutture: una metà a Fort Bliss in Texas e l’altra metà a Fort McCoy, in Wisconsin.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli