Afghanistan, Trump: i negoziati con i talebani sono ripresi

Bagram, 28 nov. (askanews) - I negoziati con i talebani sono ripresi dopo l'interruzione nello scorso settembre. Lo ha annunciato il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, giunto in Afghanistan per una visita a sorpresa nella base militare di Bagram nel Giorno del Ringraziamento.

"I talebani vogliono un accordo, e noi li incontreremo e diremo che deve esserci un cessate il fuoco. Loro non lo volevano ma ora sì. Abbiamo compiuto dei grandi progressi", ha dichiarato Trump al termine di un colloquio con l'omologo afgano Ashraf Ghani.

Anche i talebani si sono detti "pronti a riprendere i colloqui" di pace con gli Stati Uniti e confermano quanto affermato ieri dal presidente statunitense, Donald Trump. Alcuni leader del gruppo radicale hanno fatto sapere che stanno avendo incontri con funzionari Usa di alto livello, a Doha.

Quanto alla visita a sorpresa di Trump alle truppe americane dislocate in Afghanistan, si tratta anche di un gesto simbolico importante dopo le tensioni con i vertici militari e le dimissioni del segretario della Marina, Richard Spencer.

"Abbiamo percorso 8mila miglia per esssere qui per celebrare il Thanksgiving con i soldati più forti, coraggiosi e migliori. Un Thanksgiving speciale che arriva in un momento in cui il nostro paese è economicamente più forte che mai. Siamo la migliore economia del mondo", ha detto rivolto ai soldati americani.