Afghanistan: ultime attiviste Pangea s’imbarcano a Kabul, 'tutti sogni andati distrutti'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano 26 ago. (Adnkronos) – “Le ultime attiviste di Pangea si stanno imbarcando". Lo fa sapere la onlus milanese attiva in Afghanistan su Instagram, dove documenta ciò che sta avvenendo.

“Tante persone sono ancora fuori dall’aeroporto di Kabul. Urlano e chiedono di essere salvate. Alcuni immersi nel canale putrido fanno di tutto per entrare e mettere in salvo i bambini. Sono tutti stremati”, si legge sul canale social di Pangea, a corredo delle foto scattate fuori dallo scalo.

Su Instagram la onlus riporta anche la testimonianza di L., 29 anni, una delle responsabili del progetto Pangea a Kabul, insieme a un’immagine del tramonto immortalata poco prima dell’imbarco: “Guardo questo tramonto in lacrime e penso che è l’ultimo che vedrò da Kabul: il mio paese dove ho sorriso, sono cresciuta e dove ho immaginato un mondo migliore per le generazioni future, dove ho sognato la pace. Tutti i miei sogni sono stati distrutti”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli