Afghanistan, velo in tv. Le giornaliste obbligate a portare la hijab

Si inaspriscono le restrizioni dei talebani nei confronti delle donne afghane.

Dopo l'ordine di indossare il velo in pubblico, ora alle presentatrici televisive è stato imposto di coprirsi il viso mentre sono in onda.

L'ordine è contenuto in un decreto pubblicato ieri, riferisce un portavoce della Polizia religiosa alla Bbc in pashto.

L'annuncio arriva due settimane dopo che a tutte le donne è stato ordinato di indossare il velo in pubblico. In caso contrario dovranno affrontare una punizione. Non solo: è vietato loro di viaggiare senza parenti maschi e le scuole secondarie rimangono chiuse per le ragazze.

Il nuovo decreto è stato oggetto di aspre critiche su Twitter, e molti lo definiscono un altro passo dei talebani per promuovere l'estremismo. "Il mondo distribuisce le mascherine per proteggere le persone dal Covid. I talebani le schierano per proteggere le persone dal vedere i volti delle giornaliste. Per i talebani, le donne sono una malattia", ha twittato un attivista.

Il canale di notizie privato Shamshad ha pubblicato una foto del suo presentatore che indossa una mascherina e altre immagini simili vengono condivise sui social media in segno di protesta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli