Afragola, 39enne muore a causa di un infarto

·1 minuto per la lettura
Rodolfo Orefice
Rodolfo Orefice

L’autista Rodolfo Orefice, volontario della Croce Rossa, è morto a causa di un infarto. Aveva solo 39 anni. Rodolfo ha accusato un malore mentre era alla guida di un’ambulanza in via Friuli ad Afragola, in provincia di Napoli. Il 39enne era molto conosciuto tra i suoi concittadini. I soccorsi sono stati del tutto inutili: oramai era troppo tardi. Rodolfo ha fatto in tempo a scendere dal mezzo, per poi accasciarsi a terra subito dopo morendo. Sul luogo del decesso sono giunte anche le forze dell’ordine per gli opportuni controlli e accertamenti.

Rodolfo Orefice: il ricordo sui social

La notizia dell’improvvisa morte di Rodolfo Orefice ha fatto velocemente il giro di Afragola, lasciando nello sgomento familiari, amici e conoscenti. A Rodolfo è stato dedicato un messaggio sui social network. Tra i vari ricordi alla memoria del 39enne anche quello da parte del Comitato Napoli Nord della Croce Rossa Italiana, presso cui Rodolfo svolgeva il volontariato: “Tragicamente, si è spenta oggi la vita del nostro caro amico e collega Rodolfo Orefice. Sempre attivo e partecipe, ci ha insegnato col suo percorso cosa significhi il sacrificio e la dedizione verso il prossimo, perdendo la vita proprio durante una delle attività di volontariato. Il Comitato partecipa commosso alla terribile perdita della sua famiglia”.

Il ricordo dei volontari di Chieti

Rodolfo Orefice è stato ricordato anche fuori dalla Campania, da altri comitati della Croce Rossa che hanno voluto esprimere il loro cordoglio per la morte dell’uomo. I volontari della Cri del Comitato di Rieti scrivono: “Volontario attivo e partecipe, lascia un vuoto, ma anche l’esempio di grande umanità”.