Africa, Save the Children: in 5 anni 55mila crimini contro bambini -4-

Red/Sim

Roma, 7 feb. (askanews) - "In Mali la situazione dei bambini è particolarmente critica. Vediamo bambini uccisi, violentati; alcuni di loro hanno visto fratelli e genitori assassinati davanti a loro. Coltivazioni, scuole e ospedali sono stati distrutti. Quando ho incontrato i bambini sfollati nei campi profughi, erano così traumatizzati da non riuscire nemmeno a raccontare quello che era successo. Alcuni di loro non hanno nulla da mangiare e in quei posti sono a rischio di infezioni e malattia", ha raccontato Mariam, 18 anni, membro dell'Advisory Council for Children and Young People del Mali.

Alla luce degli oltre 3mila attacchi alle scuole in tutto il continente africano negli ultimi cinque anni, Save the Children sollecita tutti gli Stati membri dell'Unione africana a prendere misure incisive per garantire il diritto all'educazione dei bambini e invita i Paesi che ancora non l'hanno fatto ad approvare la Dichiarazione sulle Scuole Sicure, così come l'Organizzazione chiede di implementare tale Dichiarazione per i Paesi che l'hanno invece già firmata.(Segue)