Aftermarket, nel 2020 boom dei servizi di sanificazione auto

·1 minuto per la lettura

Nel 2020 in Italia le operazioni che riguardano la sostituzione del filtro abitacolo e la pulizia degli impianti di aerazione hanno fatto registrare rispettivamente aumenti del 36% e del 23% rispetto al 2019, più di ogni altro prodotto o servizio d’officina. In aumento anche l’acquisto di pneumatici quattro stagioni (+29%) e dei servizi di manutenzione relativi a candele (+14%), rabbocco olio (+12%) e batterie (+7%).

È diminuito invece del 27% l’acquisto di pneumatici invernali e di prodotti o servizi relativi a un utilizzo prolungato del veicolo, come ad esempio i filtri Diesel (-25%), i dischi freno (-24%), le pastiglie (-16%), le candelette (-13%), il cambio dell’olio (-11%) e del relativo filtro (-12%), la cinghia di distribuzione (-6%) e la pompa dell’acqua (-6%). Un aspetto di particolare importanza che emerge dai dati (fonte GiPA) è l’incremento della domanda dei prodotti e servizi relativi all’igiene dell’abitacolo dei veicoli dettata dalla pandemia.

Di conseguenza, a fronte di una maggiore sensibilità nei confronti dell’igiene, le officine e gli autolavaggi hanno visto crescere il business per ciò che riguarda le operazioni di sanificazione. Per contro, vi è stata una forte riduzione del business dei ricambi auto relativi all'utilizzo prolungato del veicolo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli