Agenas, terapie intensive sopra la soglia critica: dal 10 gennaio terza dose dopo 4 mesi

·1 minuto per la lettura
terapie intensive
terapie intensive

Secondo il monitoraggio quotidiano dell’Agenzia Nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), l’Italia ha superato la soglia critica di occupazione delle terapie intensive occupate fissata al 10%: stando ai dati aggiornati al 26 dicembre, la percentuale ha raggiunto quota 12%.

Agenas, i dati delle terapie intensive

Lo stesso report rende noto che l’occupazione in area medica ha raggiunto il limite massimo fissato dai parametri al 15% con un aumento dell’1% rispetto al giorno precedente. Nonostante la maggior parte del territorio italiano sia ancora in zona bianca, nove regioni hanno entrambi i parametri relativi ai ricoveri.

Si tratta di Calabria, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Piemonte e Veneto.

Agenas, i dati delle terapie intensive: dal 10 gennaio richiamo a 4 mesi

Dato l’aumento di contagi e ricoveri, il governo ha già autorizzato la somministrazione della terza dose di vaccino a distanza di 4 mesi dalla seconda. Il commissario per l’emergenza Francesco Paolo Figliuolo ha annunciato che la campagna partirà il 10 gennaio quando il sistema sarà pronto per gestire le prenotazioni di chi lo vorrà.

Durante la sua visita all’hub vaccinale nella caserma degli Alpini Vian di Cuneo, ha spiegato che ciò “darà un ulteriore impulso alla campagna e aiuterà ad arginare la variante Omicron“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli