Agente e senatore romano, la rincorsa nella Fontana di Trevi

Un agente della polizia locale “è stato costretto a entrare nella vasca della Fontana di Trevi per tirare fuori un uomo che, vestito da antico senatore romano, si era gettato in acqua”. A postare la scena riprese dalle telecamere di sorveglianza, su Facebook è la sindaca di Roma Virginia Raggi denunciando l’accaduto. “Sono comportamenti inaccettabili verso i quali non c'è alcun tipo di tolleranza – scrive Raggi - dopo l’approvazione del Regolamento di Polizia Urbana, infatti, chi decide di fare un bagno nelle fontane di Roma viene punito con una sanzione di 550 euro e con la misura del Daspo Urbano. Così è stato per il pittoresco senatore romano e così sarà per chiunque offenderà il patrimonio storico e artistico della città, che appartiene a tutti”