Agente ucciso 28 anni fa, la vedova: "Oggi rivivo dolore"

webinfo@adnkronos.com

"La fine di due giovani vite spezzate mi ha riportato alla memoria il nostro tragico vissuto, anche a 28 anni di distanza. Capisco quello che stanno vivendo le famiglie dei due poliziotti uccisi e sono vicina al loro dolore". A dirlo all'Adnkronos Nunziata Tomai vedova dell'assistente della Polizia Giovanni Borraccino ucciso a 34 anni insieme al collega Giordano Coffen il 5 aprile 1991 in una sparatoria contro una banda di rapinatori a Padova. Ora anche il figlio di Borraccino è un poliziotto. "Chi ha un caro nelle forze dell'ordine spera che questo non accada mai. Purtroppo ieri è accaduto ancora a due giovani agenti".