Agenti polizia salvano giovane ragazza dal suicidio a Roma

Red/Cro/Bla

Roma, 24 ott. (askanews) - Gli agenti della Polizia Stradale di Roma hanno tratto in salvo una diciassettenne che si era seduta sopra un cavalcavia del Grande Raccordo Anulare di Roma, rivolta verso il vuoto e ben oltre le protezioni metalliche.

La scena, che gli uomini della Sottosezione Polizia Stradale di Settebagni hanno trovato ha fatto subito presagire che la giovane perseguisse intenti suicidi.

La pattuglia era arrivata immediatamente sul posto inviata dal Centro Operativo Polizia Stradale di Fiano Romano, ove erano giunte diverse segnalazioni della presenza di una persona seduta all'esterno delle protezioni metalliche del cavalcavia sito al Km.27+800 del Grande Raccordo Anulare. Nonostante la ragazza fosse in uno stato di agitazione, i poliziotti attraverso una delicata opera di persuasione, sono riusciti ad afferrarla, portandola in sicurezza.

S.A.G., per la quale era stata presentata una denuncia di scomparsa il 23 ottobre scorso, veniva affidata alle cure del 118 e trasportata presso l'Ospedale Sandro Pertini dove veniva successivamente raggiunta dalla madre.