Agenzia Nazionale Giovani, 25 milioni stanziati nel 2022

ROMA (ITALPRESS) – Oltre 18 milioni di euro stanziati nel 2022 e destinati a finanziare 386 progetti nell’ambito di Erasmus+|Gioventù e oltre 7 milioni di euro per 296 progetti nell’ambito del Corpo europeo di solidarietà. Sono i dati che raccontano l’impegno dell’Agenzia Nazionale per i Giovani per favorire la partecipazione e l’attivismo dei giovani, attraverso i programmi europei Erasmus+|Gioventù e Corpo europeo di solidarietà.
“Salutiamo un anno davvero speciale, che ha unito diverse e importanti ricorrenze. Nel 2022, dichiarato Anno europeo dei Giovani, abbiamo celebrato i 35 anni del programma Erasmus e anche i 15 anni di attività dell’Agenzia Giovani”, afferma la Direttrice generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, Lucia Abbinante.
“Abbiamo vissuto questi momenti come occasioni di confronto intergenerazionale tra idee, metodologie e buone pratiche, guardando ai risultati raggiunti, ma soprattutto progettando il futuro e mettendo in campo azioni che consentiranno di coinvolgere sempre di più le nuove generazioni nella costruzione di un’Europa più inclusiva, che sappia rispondere alle sfide del presente”, aggiunge.
“Alla fine di questo anno intenso – prosegue – desidero ringraziare sinceramente i numerosi partner istituzionali, le associazioni e le organizzazioni giovanili con cui abbiamo collaborato, per creare opportunità di crescita e di partecipazione per i giovani. Per il 2023, Anno europeo delle competenze, l’Agenzia rinnova il suo impegno per continuare ad essere un punto di riferimento per le politiche giovanili in Italia e per rafforzare il suo ruolo di presidio per l’attivazione giovanile”, conclude la direttrice.
Nel corso del 2022, attraverso i programmi europei Erasmus+|Gioventù e Corpo europeo di solidarietà, l’Agenzia Nazionale per i Giovani ha coinvolto tantissimi giovani in progetti ed esperienze di mobilità, volontariato e solidarietà, di cui oltre 20 mila in Erasmus+|Gioventù e più di 2 mila in Corpo europeo di solidarietà, cui si aggiunge il numero dei giovani che stanno svolgendo progetti di volontariato all’estero nell’ambito del programma.
Numeri che raccontano l’impegno dell’Agenzia nel rafforzare il dialogo con le organizzazioni giovanili, per consentire alle nuove generazioni di vivere l’esperienza della mobilità europea, promuovendo la cittadinanza e la partecipazione.
Un impegno che si conferma alto anche per il 2023: la Commissione europea ha recentemente pubblicato l’invito a presentare proposte e le guide ai programmi. Tutte le informazioni per partecipare sono disponibili sul sito dell’Agenzia Nazionale per i Giovani.
Per il 2023 ammontano a oltre 25 milioni di euro le risorse con cui l’Agenzia Nazionale per i Giovani potrà finanziare progetti nell’ambito di Erasmus+|Gioventù.
Per quanto riguarda il programma Corpo europeo di solidarietà, le risorse complessive sono pari a 10.254.165 euro, di cui 6.716.798 euro per progetti di volontariato, 1.068.820 euro per progetti di solidarietà, 680.978 euro per Net e Quality Label e, infine, 1.787.569 euro per TEC.
Per il Corpo europeo di solidarietà, i temi più presenti nei progetti approvati nel 2022 sono: Community development (16,5%); Inclusion of marginalised young people (10,1%); Creativity, arts and culture (9,5%); Environment and climate change (8,1%).
Programmi europei, ma non solo. Sono numerose le attività realizzate da ANG per favorire la partecipazione dei giovani. Nel 2022 è stata pubblicata una seconda call del progetto Gen C, realizzato con Ashoka Italia, per creare una grande community di giovani promotori di cambiamento sociale. Lo scorso 18 novembre sono stati premiati, a Roma, i nuovi 50 changemaker della fase 2 del progetto.
Il 2022 è stato un anno importante anche per ANG inRadio, il network delle radio digitali under 30. Un nuovo bando, realizzato in collaborazione con la Struttura di missione per la valorizzazione degli anniversari nazionali e della dimensione partecipativa delle nuove generazioni, ha infatti consentito di creare dei raggruppamenti di antenne digitali già esistenti, veri e propri presidi locali per avvicinare le informazioni sui programmi europei ai vari territori.
Nel 2022 l’Agenzia ha deciso di valorizzare l’attività di ricerca interna, con una nuova sezione del sito che ospita diversi report su tematiche legate al mondo giovanile e ai programmi europei. Si segnala, a tal proposito, la ricerca “Effetti della Cittadinanza Attiva nell’Occupabilità dei Volontari Partecipanti al Programma Corpo Europeo di Solidarietà”.
L’Agenzia ha poi promosso insieme al Consiglio Nazionale Giovani, la ricerca “Generazione post pandemia: bisogni e aspettative dei giovani italiani nel post Covid”, realizzata dal Censis. Un documento che analizza i sogni e i bisogni dei giovani, dopo l’esperienza pandemica.
Infine ANG ha promosso il podcast “Noi siamo i giovani”, prodotto da Chora Media, scritto e condotto da Giulia Cavaliere: cinque decenni in cinque episodi che raccontano l’esperienza della giovinezza insieme a personaggi rappresentativi dei vari anni.

– foto screenshot da agenziagiovani.it –

(ITALPRESS).