Aggredisce il figlio e gli amici, poi accoltella uno di loro: il video

Aggredisce il figlio e gli amici, poi accoltella uno di loro: il video

Follia a Milano, dove un uomo ha picchiato suo figlio e i suoi amici nel cuore della notte, accoltellandone uno. Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo sarebbe arrivato a tale gesto poiché il figlio, nonostante l’ora, non fosse ancora rientrato a casa. Una telecamera ha ripreso il terribile episodio.

Aggredisce il figlio e gli amici

E’ successo nella notte tra il 28 e 29 Settembre, ma A.P., 46enne di Caserta, è stato fermato solamente nella giornata di mercoledì 9 ottobre dai Carabinieri della compagnia Porta Magenta con l’accusa di tentato omicidio aggravato. L’uomo avrebbe difatti sgridato, poi aggredito, il figlio e il suo gruppo d’amici in zona Navigli, Milano, accoltellando poi uno di loro. Secondo le prime ricostruzioni, a scatenare le furie dell’uomo era stata l’assenza del figlio a casa nonostante la tarda ora – la violenza si sarebbe verificata intorno le tre di notte. Lì, una volta sceso in strada, avrebbe accoltellato il ragazzo di 16 anni, poi soccorso dai medici del 118, prontamente mobilitatisi per verificare che i fendenti non avessero toccato organi vitali: il giovane, accompagnato da un amico di 17 anni, aveva poi raccontato ai Carabinieri della violenza, raccontando che un italiano 40enne, ubriaco, li aveva aggrediti dopo averli insultati mentre si trovavano fuori da un locale. La vicenda aveva fin da subito convinto poco la squadra mobile guidata dal capitano Fabio Manzo, dato che il bar citato dal ragazzo era già chiuso e il gruppo composto da sette ragazzi: fondamentale il ritrovamento di alcuni filmati di una telecamera in zona.

Il filmato della telecamera

In zona piazzale Aquileia, vicino Porta Genova, le telecamere a circuito chiuso di un locale hanno ripreso chiaramente il gruppo di ragazzi che, per farsi dei selfie da mettere sui social, entrano ed escono da una Fiat Enjoy. Compare poi un uomo che schiaffeggia due ragazzi del gruppo e ne accoltella un altro dopo aver tirato fuori un coltellino dalla tasca, dopo che quest’ultimo aveva provato a dargli un pugno per difendersi. Sempre sotto l’occhio della camera, si vede l’uomo allontanarsi prima di tornare per colpire un’altra volta uno dei giovani, fermi lì come se conoscessero l’aggressore. A far svoltare la faccenda proprio il 16enne schiaffeggiato che gli amici avevano provato a nascondere, in quanto l’aggressore altro non era che il padre. Collegate le vicende, alle forze dell’ordine è bastato poco per risalire all’individuo: ora, l’uomo è stato colpito da un decreto di fermo per tentato omicidio aggravato dalla minore età della vittima.