Aggrediscono addetto alla sicurezza in Centrale a Milano: presi

Red-Alp

Milano, 5 feb. (askanews) - Gli agenti della polizia ferroviaria sono intervenuti ieri in un esercizio commerciale al piano terra della stazione Centrale di Milano dove un addetto alla sicurezza aveva riferito di essere stato aggredito da due stranieri a cui aveva chiesto di uscire perché erano all'interno da diverso tempo senza aver effettuato alcuna consumazione. Sempre secondo quanto spiegato dall'uomo agli agenti, i due, un 16enne siriano e un francese di origine algerina di 23 anni, avrebbero tentato di colpirlo prima con un coltellino e poi con un coccio di bottiglia. Il vigilante, era riuscito però a disarmarli in entrambi i casi, pur riportando lievi contusioni che sono state poi medicate in ospedale.

Dopo gli accertamenti del caso, il 16enne, incensurato, è stato denunciato e affidato ad una comunità, mentre il 23enne, con diversi precedenti, è stato arrestato per lesioni aggravate dall'utilizzo di un arma e dal concorso con un minore di diciotto anni.