Aggrediscono e rapinano tre fan e picchiano un bengalese: arrestati Traffik e Gallagher, rapper romani

ANSA

Due rapper romani, di 23 e 25 anni, sono stati arrestati dai carabinieri a Roma con l'accusa di rapina aggravata dall'uso di armi ai danni di quattro persone, una delle quali minorenne, dai Carabinieri che hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip di Roma su richiesta della Procura.

Noti nello scenario "Trap" e "Hip hop" come "Traffik" e "Gallagher" sono accusati di aver aggredito la sera del 23 febbraio scorso tre ragazzi all'uscita della stazione ferroviaria "Roma Termini", utilizzando anche una tirapugni in ferro, tentando di strappare loro i cellulari. Le vittime si erano avvicinate ai due rapper, dopo averli riconosciuti, con l'intento di farsi firmare degli autografi. Ma il loro entusiasmo sarebbe stato tradito dalle immediate minacce ricevute, senza preavviso, unite alle violenze fisiche con cui sono stati aggrediti.

Con non poche difficoltà erano riusciti a fuggire velocemente a piedi, venendo rincorsi. Durante l'inseguimento, i due aggressori si sarebbero fermati anche a picchiare un cittadino del Bangladesh, di 50 anni, che era in strada ad aspettare l'autobus, riempiendolo di calci e pugni, tentando di sottrarre il cellulare anche a lui, ma non riuscendoci per l'intervento di alcuni passanti.

Per scappare dalla furia dei due, lo straniero è finito investito da un'autovettura in transito. Soccorso e trasportato all'ospedale i medici gli hanno riscontrato la frattura della gamba, una volta medicato, è stato dimesso con 30 giorni di prognosi. I due sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma Macao, con la collaborazione dei Carabinieri della Stazione di Novara.

Continua a leggere su HuffPost