Aggredito mentre seda rissa nel Milanese: gravissimo 48enne

Alp

Milano, 3 set. (askanews) - Un panettiere di 48 anni è ricoverato in condizioni gravissime per aver picchiato la testa dopo essere stato spinto a terra mentre tentava di sedare una rissa. E' quanto avvenuto ieri nei pressi della Coop di via Gramsci a Busto Garolfo, nell'hinterland di Milano. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri intervenuti, poco dopo le 18.30 un pregiudicato di origine tunisina di 25 anni ha accoltellato la sua ex fidanzata e coetanea, e per questo è stato picchiato a sangue dall'attuale compagno della donna. Vedendo la scena, il panettiere è uscito di corsa dalla Coop nel coraggioso tentativo di mettere fine alla violenza: buttato a terra con una spinta ha picchiato violentemente il capo contro un gradino. Trasportato in codice rosso con l'elisoccorso all'ospedale di Lecco è stato operato d'urgenza nel corso della notte. Su chi lo abbia spinto sono in corso gli accertamenti dei militari, mentre il 48enne lotta tra la vita e la morte.

La 25enne che ha ricevuto due fendenti al tronco, è ancora ricoverata in Osservazione nell'ospedale di Busto Arsizio (Varese) ma le sue condizioni non desterebbero particolare preoccupazioni. Per i calci e i pugni ricevuti, anche il pregiudicato nordafricano è stato medicato al nosocomio di Legnano (Milano).