Aggressione ad Amburgo, ma è falso allarme: l’uomo si è ferito da solo

falso-allarme-aggressione-amburgo

Si è conclusa con un falso allarme la caccia all’uomo aperta questa mattina nella città tedesca di Amburgo, dove un uomo aveva denunciato una presunta aggressione subita nei pressi del locale tribunale distrettuale. A quanto si apprende da fonti della polizia tedesca, sembra infatti che l’uomo si sia procurato da solo la ferita d’arma da taglio per la quale è attualmente ricoverato in ospedale.

Aggressione ad Amburgo, falso allarme

L’allarme era scattato questa mattina intorno alle ore 11, quando un uomo – secondo alcune fonti un avvocato – ha segnalato di aver subito un aggressione a colpi di coltello proprio di fronte all’ingresso del tribunale penale sito in Sievekingplatz. Malgrado non vi fossero conferme, le prime indiscrezioni parlavano di un aggressore in fuga per il quale era già scattata la caccia da parte delle Forze dell’Ordine d Amburgo.

Nel corso delle operazioni di ricerca è stato adoperato persino un elicottero, che ha provveduto a setacciare dall’alto la zona nei pressi dell’aggressione. Nel frattempo era stato inoltre sbarrato l’ingresso del palazzo di giustizia della città, nel tentativo di impedire episodi simili.

Il colpo di scena

Nel primo pomeriggio tuttavia, la Deutsche Presse-Agentur ha riportato le dichiarazioni del portavoce delle forze di polizia amburghesi, le quali riferivano come l’uomo attualmente ricoverato in ospedale si fosse in realtà ferito in maniera autonoma con un coltello, confermando un’indiscrezione inizialmente pubblicata dal sito Focus.de. Nessun aggressore in fuga per le vie della città dunque e nessun pericolo per i residenti, che hanno vissuto attimi di panico ingiustificato. Contestualmente alle dichiarazioni, è stata sospesa la caccia all’uomo da parte della Polizia.