Aggressione al Fatebenefratelli di Benevento: operatori sanitari feriti

·2 minuto per la lettura
Lite ospedale Benevento
Lite ospedale Benevento

Notte di paura all’ospedale Fatebenefratelli di Benevento dove, a causa dei tempi di attesa per un tampone giudicati troppo lunghi, i parenti di un paziente hanno aggredito e ferito gli ospedatori sanitari.

Lite in ospedale a Benevento

I fatti si sono verificati intorno alle 22 di domenica 18 luglio quando moglie e figli hanno portato al Pronto Soccorso il padre bisognoso di cure. Mentre erano in attesa dell’effettuazione del tampone per verificare se l’uomo fosse positivo al Covid, i tre ragazzi, tutti di Campoli del Monte Taburno, hanno iniziato a dare in escandescenze inveendo contro il personale. Troppo lunghi a loro dire i tempi di attesa, motivo per cui sono passati dalle parole ai fatti aggredendo fisicamente due infermiere e un operatore sociosanitario.

I tre hanno preso alcuni oggetti presenti nella sala e hanno iniziato a lanciarli contro di loro ferendoli alla testa e in altre parti del corpo. Uno dei feriti è Pompeo Taddeo, sindacalista e coordinatore provinciale della sanità privata che lavora presso la struttura.

Questo il suo commento: “Ora basta, non se ne può più. Non è possibile questa violenza contro di noi“. Lo stesso ha lanciato un appello al Prefetto di Benevento, al Questore e al sindaco Mastella affinchè si faccia qualcosa subito per garantire la sicurezza degli operatori sanitari del Fatebenefratelli: “Serve un presidio di forze dell’ordine all’interno della struttura“.

Lite in ospedale a Benevento: intervenuta la Polizia

La lite si è consumata davanti agli occhi delle altre persone in attesa del proprio turno di visita, che hanno subito chiamato le forze dell’ordine. Dopo l’allarme sono giunte sul posto due volanti di Polizia e gli agenti, dopo aver sedato la rissa, hanno acquisito testimonianze ed elementi utili alle indagini. Hanno poi identificato i tre soggetti coinvolti, che dopo poche ore, sono stati denunciati per danneggiamento, lesioni personali e interruzione di pubblico servizio.

Lite in ospedale a Benevento, Mastella: “Offesa al buon senso”

Sull’episodio è intervenuto anche il sindaco di Benevento Clemente Mastella esprimendo solidarietà al personale dell’ospedale risultato ingiustamente oggetto di intimidazioni. Tramite un post pubblicato sui suoi canali social si è così espresso sulla vicenda: “Mi pare un’offesa al buon senso. Così non va bene. Sono lavoratori che svolgono un compito sanitario importante e vanno rispettati“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli