Aggressione contro la preside: guai per un gruppo di ragazzini

aggressione contro preside

Tensione altissima questa mattina all’istituto statale “Enrico Medi” di Palermo. La dirigente scolastica, una donna, è stata infatti vittima di un’aggressione ad opera di un gruppo di ragazzini che si sarebbe intrufolato all’interno del plesso scolastico. Al momento le informazioni in merito sono frammentarie e la Polizia si sta occupando delle indagini.

Aggressione contro la preside

Giovanna Battaglia, preside di un istituto superiore è stata vittima di un’aggressione ad opera di un gruppo di giovani che si sono poi messi in fuga. Stando alle prime informazioni, pare si tratti di giovani non iscritti all’istituto. Non appena la preside ha richiamato i giovani chiedendo di identificarsi e consegnare i documenti, la gang, composta da ragazzini minorenni, si sarebbe scagliata contro la dirigente scolastica. La vittima, dopo aver ricevuto urla e spintoni, ha chiesto immediatamente aiuto ai collaboratori scolastici che hanno messo in fuga i giovani aggressori. Sul posto è intervenuta anche la Polizia che si occuperà ora delle indagini.

“Una vergogna”

Stando a quanto riferito dalla stampa locale, la preside, passata la paura, ha rifiutato le cure mediche del personale medico giunto sul posto e non avrebbe rilasciato alcuna dichiarazione in merito all’accaduto. “Una vergogna – ha invece affermato un’insegnante -. Viviamo in una società malata, ancora non abbiamo capito cosa volevano questi ragazzi“.