Aggressione fuori dalla stazione di Mantova, la vittima è un ragazzo di 20 anni

·2 minuto per la lettura
rissa stazione Mantova
rissa stazione Mantova

È una tragedia quella avvenuta fuori dalla stazione di Mantova, dove una lite pare sia sfociata in una rissa. L’aggressione è poi degenerata e ha portato alla morte un ragazzo di vent’anni. Si indaga per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. Intanto si fa largo l’ipotesi di un furto finito in tragedia.

Rissa alla stazione di Mantova, la dinamica

Dopo la notizia della violenta lite tra tre studenti di Pescara, da Mantova arriva un altro drammatico episodio.

Erano circa le 22 di lunedì 11 ottobre quando davanti alla stazione ferroviaria cittadina è scoppiata una lite tra tre ragazzi di circa 20 anni. Stando a quanto emerso dalle prime testimonianze ascoltate, sembra che la vittima avesse accusato i due coetanei stranieri di avergli rubato il cellulare. Così avrebbe chiesto l’intervento della polizia. A quel punto, gli animi si sono accesi ed è scoppiato il litigio tra la vittima e gli altri due ragazzi, che nel frattempo se ne stavano andando. Gli schiamazzi sono proseguiti, con tanto di bottiglie rotte. Poi i due presunti ladri sono fuggiti inseguiti dal 20enne.

Rissa alla stazione di Mantova, un 20enne è stato ucciso

Nel tentativo disperato di raggiungere i due ipotetici rapinatori, pare che la vittima tenesse la mano sullo stomaco, dove probabilmente è stato colpito con un coltello. Dopo la lite, infatti, sarebbe avvenuta l’aggressione da parte dei due coetanei.

Da una prima ricostruzione dei fatti, pare che uno dei due aggressori abbia estratto il coltello e ferito il ventenne. Il giovane, dopo pochi metri di corsa, si è accasciato al suolo agonizzante.

Rissa alla stazione di Mantova, morto un 20enne: i soccorsi

Nell’arco di pochi minuti sono intervenuti Polizia, Carabinieri e i soccorsi del 118. Le medicazioni sul corpo della vittima sono durate circa mezz’ora, poi il ricovero d’urgenza all’ospedale Carlo Poma di Mantova.

A distanza di poche ore dalla violenta aggressione, nella giornata di martedì 12 ottobre, il giovane è deceduto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli