Aggressione in un ristorante

·1 minuto per la lettura
Spaghetti alle vongole
Spaghetti alle vongole

Alcuni turisti a Porto Recanati hanno trovato del rosmarino negli spaghetti e hanno cercato di aggredire il cuoco. La situazione è degenerata quando due coppie di spoleto hanno deciso di manifestare il proprio dissenso.

Turisti trovano rosmarino negli spaghetti alle vongole: aggressione in un ristorante

Il cuoco dello chalet Bora Bora Beach ha utilizzato il rosmarino negli spaghetti con le vongole, ma questa decisione non è piaciuta ad alcuni turisti presenti nel ristorante di Porto Recanati. La tensione è salita alle stelle, tanto da scatenare una vera e propria aggressione. Era una bellissima domenica estiva, dove l’unica cosa a cui pensare era il totale relax al mare, ma due coppie di Spoleto hanno perso la pazienza dopo un pranzo nel locale di Mauro Monachesi. Hanno manifestato il proprio disgusto nei confronti di un piatto in modo decisamente molto acceso.

Turisti trovano rosmarino negli spaghetti alle vongole: il racconto del titolare

Erano a pranzo quando ad un certo punto, probabilmente per non pagare il conto, hanno trovato la scusa del rosmarino che noi utilizziamo negli spaghetti alle vongole per alzare i toni con i nostri camerieri, sostenendo che quel condimento non andava bene. Non soddisfatti di aver creato confusione, si sono alzati e si sono diretti verso la cucina. Avrebbero voluto aggredire il cuoco ma, per fortuna, io e altri due ci siamo messi a difesa della porta di servizio e non li abbiamo fatti entrare” ha raccontato il titolare del ristorante. Secondo lui si è trattato di una semplice scusa per cercare di non pagare il conto. Le due coppie volevano aggredire il cuoco, ma non gli è stato concesso di entrare in cucina.

Turisti trovano rosmarino negli spaghetti alle vongole: la denuncia

Abbiamo chiamato i carabinieri, ma i militari di Porto Recanati erano impegnati con i servizi di controllo per i mercatini, così siamo stati ricontattati dai loro colleghi di Civitanova. Fortunatamente ad un certo punto le acque si sono calmate. I clienti hanno pagato il conto e se ne sono andati lasciando una recensione negativa. Più tardi è venuta la Polizia Locale per chiederci come fossero andati i fatti. Stiamo valutando se sporgere denuncia” ha aggiunto il titolare, che ha intenzione di denunciare questi turisti per quanto accaduto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli