Agli Europei di nuoto oro per Quadarella, Pilato e Panziera

·2 minuto per la lettura

BUDAPEST (UNGHERIA) (ITALPRESS) - Altre tre medaglie d'oro, una d'argento e due di bronzo per il nuoto azzurro dalla piscina di Budapest. Simona Quadarella centra il "triplete" e si aggiudica l'oro, dopo 1.500 e 800, anche nella finale dei 400 stile libero degli Europei. La romana, classe 1998, si conferma imprendibile per le rivali in progressione e regina del mezzofondo: 4'04"66 il suo tempo, con quasi un secondo e mezzo di vantaggio sull'argento Anna Egorova (Russia) e più di due secondi sul bronzo Boglarka Kapas (Ungheria). Benedetta Pilato trionfa invece nella finale dei 50 rana. La giovanissima tarantina tocca a 29"35, vicinissima al record mondiale (29"30) fatto registrare ieri, in semifinale. Argento per Hulkko (Finlandia), bronzo per Efimova (Russia). La lombarda Arianna Castiglioni chiude sesta (30"35), a 13 centesimi dal podio. A ruota Margherita Panziera domina la finale dei 200 dorso. La nuotatrice azzurra, trevigiana classe 1995, va in progressione dalla terza vasca e conquista l'oro in 2'06"08, sfiancando la resistenza della britannica Cassie Wild battuta con oltre un secondo e mezzo di vantaggio. Bronzo per l'ungherese Katalin Burian. In campo maschile, invece, è arrivato l'argento di Alberto Razzetti, grande sorpresa della finale dei 400 misti. Il ligure recupera nelle frazioni con la rana e lo stile libero, chiudendo in 4'11"17 alle spalle soltanto del giovanissimo russo Ilya Borodin, che firma il record del mondo juniores (4'10"02). Infine, nelle staffette 4x100 miste sono arrivati due terzi posti, firmati da Thomas Ceccon, Nicolò Martinenghi, Federico Burdisso e Alessandro Miressi al maschile e da Margherita Panziera, Arianna Castiglioni, Elena Di Liddo e Federica Pellegrini al femminile. Italia terza nel medagliere (ma prima come numero totale di podi). Per l'Italnuoto un bottino di 27 medaglie: 5 ori, 9 argenti e 13 bronzi.

(ITALPRESS).

pdm/red