In base agli ultimi sondaggi Draghi e Conte i leader più apprezzati

·2 minuto per la lettura
Sondaggi elettorali Conte e Draghi
Sondaggi elettorali Conte e Draghi

Gli ultimi sondaggi elettorali registrano un testa a testa tra Draghi e Conte nel gradimento degli italiani. Negli ultimi giorni il nuovo leader del Pd Enrico Letta ha visto moltiplicare il suo consenso.

Gli ultimi sondaggi elettorali

Un paese sperduto, senza riferimenti politici. Questo il concetto di base che La Repubblica ha evidenziato sulle sue pagine per commentare quanto emerso dall’ultimo sondaggio Demos per l’Atlante Politico pubblicato sul quotidiano. Di fronte alla situazione di un governo appoggiato da quasi tutti i partiti politici – ad eccezione dei Frateli d’Italia di Giorgia Meloni – gli italiani sembrano riporre le proprie aspettative preferibilmente sui leader politici.

Del resto la cosiddetta “personalizzazione della politica” non è di certo una novità nel panorama politico italiano (e non solo) .

Testa a testa tra Draghi e Conte

Tra i leader politici più apprezzati si registra un testa a testa tra Giuseppe Conte e Mario Draghi. A dividerli infatti, ci sono due punti percentuali, con il 69% per l’attuale presidente del consiglio e il 67% per il suo predecessore. Da registrare però che anche se in testa si trova ancora Mario Draghi, il suo tasso di gradimento è sceso di due punti percentuali nell’ultimo mese, mentre quello di Conte è aumentato di altrettanti punti percentuali.

Terzo, il Ministro Speranza

Al terzo posto – ma con notevole distacco dai primi due- si attesta il Ministro della Salute Roberto Speranza che è ovviamente diventato un punto di riferimento degli italiani in seguito alla pandemia. Il suo tasso di gradimento è infatti del 49% degli elettori.

Il gradimento di tutti gli altri leader

A seguire tutti gli altri : Paolo Gentiloni (46%), seguito dalla leader di Fdi, Giorgia Meloni, al 45%, come l’ormai ex segretario del Pd Nicola Zingaretti. Stesso gradimento (42%) per il ministro della Cultura, Dario Franceschini e il nuovo segretario del PD Enrico Letta che ha visto moltiplicare il suo consenso negli ultimi giorni. Poi Stefano Bonaccini e Silvio Berlusconi al 40%, seguiti dal Ministro degli Esteri Luigi Di Maio al 39%. Il leader di Azione, Carlo Calenda, al 27%. e a seguire con il 26% il caso di Alessandro di Battista, attualmente non iscritto ad alcun partito dopo il suo addio al Movimento Cinque Stelle. Stessa percentuale di gradimento per la deputata del Pd Debora Serracchiani. In coda alle preferenze il garante del M5S Beppe Grillo con il 21% e il leader di Italia Viva Matteo Renzi con il 17%.

Il “podio” dei partiti politici

Per quanto riguarda invece i partiti politici sul “podio” troviamo la Lega con il 22,3% seguita dal M5S (18,8%) e il Pd (17,2%).