Agricoltura, Bellanova: risorse Ue non devono diminuire

Pol/Gal

Roma, 2 ott. (askanews) - "Il lavoro dell'agricoltore va valorizzato, non penalizzato". Così la Ministra Teresa Bellanova, oggi alla Camera rispondendo al question time degli on. Gadda, Fregolent, Mor.

"E' un lavoro essenziale", ha precisato la Ministra, "nella custodia dei suoli, nella lotta al dissesto idrogeologico, nella conservazione del nostro patrimonio di biodiversità e paesaggistico. Il Made in Italy è questo. Per farlo servono visione progettuale e risorse adeguate. Come sapete, nei prossimi mesi entrerà definitivamente nel vivo il dibattito sulle riforme del bilancio europeo e della Politica agricola comune. In questo ambito i temi della sostenibilità ambientale ed economica, della riduzione delle emissioni, dell'economia circolare, dell'agricoltura di precisione, della qualità e sicurezza alimentare dovranno essere tenuti sempre al centro dell'attenzione".

Secondo Bellanova "le risorse europee post 2020 non dovranno essere inferiori a quelle della programmazione precedente e dovranno essere indirizzate prioritariamente per sostenere investimenti che abbassino l'impatto sull'ambiente attraverso ricerca e tecnologie avanzate. L'innovazione è una chiave di futuro della produzione di cibo".

Contemporaneamente, serve grande attenzione ai consumatori: "Per rendere questi processi realmente competitivi rispetto alla concorrenza internazionale", ha concluso la Ministra Teresa Bellanova, "occorre mettere il consumatore sempre nelle condizioni di decidere consapevolmente cosa mangiare, informandolo correttamente sulla provenienza delle materie prime, sui processi produttivi seguiti e sull'impatto dell'intera catena alimentare. Posso garantire il massimo impegno mio e del Ministero su queste tematiche in un dialogo costante e proficuo con il Parlamento".