Agricoltura e ambiente, Emilia Romagna investe 9,7 mln sul bio

Red/Apa

Roma, 9 gen. (askanews) - Oltre 9,7 milioni di euro per dare una spinta al biologico in Emilia-Romagna e al tempo stesso promuovere lo sviluppo di un'agricoltura attenta alla salvaguardia dell'ambiente e alla tutela della biodiversità. È la dotazione finanziaria complessiva di quattro bandi approvati dalla Regione che danno continuità agli interventi di sostegno previsti dalle Misure 10 "Agroambiente" e 11 "Agricoltura biologica" del Programma regionale di sviluppo rurale (Psr) 2014-2020.

Le misure mettono a disposizione delle aziende agricole - sia in forma individuale che associata, incluse le cooperative - un pacchetto di risorse per favorire, attraverso l'erogazione di contributi economici parametrati alla superficie interessata, l'ulteriore espansione sul territorio regionale delle coltivazioni e degli allevamenti bio e, più in generale, un'agricoltura più ecosostenibile e all'insegna della qualità delle produzioni.

Per tutti e quattro i bandi gli impegni di durata pluriennale - 5, 10 e 20 anni a seconda dei casi - sottoscritti dalle imprese agricole decorrono dal 1^ gennaio 2020, mentre la presentazione delle domande di aiuto (già possibile a partire dal 7 gennaio) dovrà avvenire entro il 28 febbraio prossimo, secondo le modalità indicate sul sito dell'Agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura.

La quota più significativa di risorse, quasi 5,75 milioni di euro all'anno in totale per due bandi, è finalizzata a favorire l'ulteriore diffusione del biologico attraverso la concessione di premi ad ettaro per cinque anni per incentivare nel primo caso il passaggio delle aziende ai metodi e alle pratiche dell'agricoltura bio e, nel secondo caso, il mantenimento delle superfici già convertite al biologico.(Segue)