Ahmad Soufi è morto all'età di 138 anni

·1 minuto per la lettura
uomo più vecchio del mondo
uomo più vecchio del mondo

Ahmad Soufi è morto all’età di 138 anni. Nato il 28 febbraio 1882 in Iran, era l’uomo più anziano al mondo, almeno per quanto si sa. Non è spesso facile, infatti, reperire i dati anagrafici delle persone che vivono in comunità remote della sfera terrestre. Quello di Soufi, tuttavia, è senza dubbio un caso più unico che raro. I media locali hanno sottolineato che è morto proprio di vecchiaia.

Chi era l’uomo più vecchio del mondo

Ahmad Soufi, in base alla sua carta di identità, era nato il 28 febbraio 1882 (lo stesso anno di personaggi storici come il trentaduesimo presidente degli Usa Franklin Roosvelt e la scrittrice Virginia Woolf). Aveva sempre vissuto a Saqqez, nella provincia occidentale del Kurdistan, vicino al confine tra l’Iran e l’Iraq. Era un membro della minoranza curda. Sulla sua vita non si sa molto altro.

carta identità uomo più vecchio del mondo
carta identità uomo più vecchio del mondo

L’uomo, tuttavia, non era mai stato riconosciuto dal Guinness World Records come il più longevo del mondo. Il primato ufficialmente, finora spettava alla giapponese Kane Tanaka, che però sarebbe molto meno anziana rispetto all’iraniano. La donna infatti ha soltanto 117 anni. Ella a sua volta ha da poco superato il record detenuto dal sudafricano Fredie Blom, morto a 116 anni. Ahmad Soufi, seppure in modo postumo, adesso ha nuovamente cambiato la storia.