Aif, Barbagallo: porto la mia esperienza di 40 anni in Banca d'Italia

Rus

Roma, 27 nov. (askanews) - "Sono onorato dell'incarico ricevuto, di cui sento tutto il peso morale e professionale, e ringrazio il Santo Padre per la fiducia che ha riposto in me" ha detto a Vatican News il neo presidente dell'Autorità di Informazione Finanziaria Carmelo Barbagallo subito dopo la pubblicazione della notizia della nomina.

"Al servizio dell'incarico ricevuto alla guida dell'Aif - ha aggiunto Barbagallo - cercherò di portare tutta l'esperienza accumulata in quarant'anni di lavoro in Banca d'Italia, come ispettore, come capo della vigilanza sul sistema bancario e finanziario italiano e nell'ambito del sistema di supervisione bancaria europea".

"Sono certo - ha spiegato - che l'Aif saprà dare il proprio apporto, nella veste di autorità di controllo, affinché continuino ad essere affermati, e siano riconosciuti, i valori fondamentali della correttezza e della trasparenza di tutti movimenti finanziari in cui è impegnata la Santa Sede".

"Intendo rassicurare il sistema internazionale di informazione finanziaria - ha concluso il presidente dell'Aif - che sarà data ogni collaborazione, nell'assoluto rispetto dei migliori standard internazionali. Sarò già da oggi al lavoro per dare continuità all'azione dell'Aif nel perseguimento dei suoi importanti obiettivi istituzionali".