Airbnb e Mattel affittano la Barbie Dreamhouse a Malibù

barbie

La Dreamhouse, l’iconica villa di Malibu di Barbie, in versione giocattolo, è stata l’ambientazione perfetta dei nostri giochi da bambine. La casa, rosa e bianca, a più piani e piscina inclusa diventa realtà e non solo, è su Airbnb grazie a una collaborazione con Mattel.

Airbnb e la casa di Barbie

Quest’anno, la bambola più famosa del mondo, compie ben sessant’anni e in vista di un viaggio in Texas diventerà host di Airbnb dando la possibilità a 4 fortunati di soggiornare nella sua splendida casa. Un’occasione unica e irripetibile. Solo 55 euro a notte per “vivere” la fedele riproduzione a grandezza naturale della “casa da sogno”, che sarà disponibile, in esclusiva, dal 27 al 29 ottobre.

airbnb casa barbie

La casa di Barbie è a pochi passi dalla spiaggia e affaccia sul Pacifico. Si tratta di tre piani a fondo bianco e dettagli rosa shocking. Le stanze sono piene di dettagli e del logo Barbie, dai salotti, alla stanza ricreativa per disegnare e personalizzare le tavole da surf o la zona meditazione. Poi, il cinema privato, il campo sportivo, per non parlare dell’esclusivo scivolo per fare un tuffo in piscina direttamente dal primo piano. La stanza più attesa è sicuramente il guardaroba: gli ospiti potranno addentrarsi nella cabina delle meraviglie e ripercorrere la storia dei 60 anni di Barbie attraverso i suoi abiti, dai più casual alle capsule collection dei migliori stilisti fino agli abiti da lavoro.

airbnb casa barbie

Attività speciali per gli ospiti

Gli affittuari avranno la possibilità di partecipare ad alcune attività premio che vedono la collaborazione di personaggi noti, ossia donne di successo: un incontro con la hairstylist Jen Atkin, tra le più influenti al mondo, una lezione individuale di scherma con la campionessa Ibtihaj Muhammad, una lezione di cucina con Gina Clarke-Helm del Malibu Seaside Chef, un tour dietro le quinte del Columbia Memorial Space Center con la pilota e ingegnere aerospaziale Jill Meyers.

airbnb casa barbie

Il ricavato sarà devoluto alla “Barbie Fream Gap Project”, una iniziativa che dal 2018 si occupa di fornire supporto a tutte le ragazze che hanno bisogno di aiuto per poter diventare qualsiasi cosa vogliano nella vita.