Al Bano positivo al Covid: "Signori No Vax state attenti, colpisce tutti"

·1 minuto per la lettura
Italian singer Al Bano (Albano Carrisi) (Photo: Mondadori Portfolio via Getty Images)
Italian singer Al Bano (Albano Carrisi) (Photo: Mondadori Portfolio via Getty Images)

Lo annuncia in un video: “Ebbene sì, questo maledetto virus mi ha colpito”. Il cantante Al Bano è positivo al Covid. Quando il Corriere della Sera gli chiede: “Come è possibile?”, lui risponde: “Non riesco a spiegarmelo. Ho fatto tutte e tre le vaccinazioni, l’ultima il 6 dicembre, e anche quella anti-influenzale”. E continua spiegando come se n’è accorto.

L’ho scoperto per caso, andando a Mesagne a fare il tampone per il Capodanno di Canale 5 al Petruzzelli di Bari. Domattina (oggi, ndr) farò il molecolare: la speranza è l’ultima a morire. Intanto sono prigioniero di un maledetto invisibile virus.

Di conseguenza il cantante non potrà partecipare, come sottolinea anche nel video, alla festa di Capodanno dove era stato invitato. Lo passerà in casa: “Con i miei figli Bido e Jasmine. E con Loredana”, dice riferendosi alla compagna Loredana Lecciso. Il cantante poi ricorda i giorni di Natale trascorsi in Croazia, con anche la figlia Romina. ”È stato un Natale bellissimo”.

“In effetti sono stato parecchio in giro. In Croazia sono arrivato da Barcellona, dove mi ero esibito nella Basilica di Santa Maria del Mar per la Fondazione Montserrat Caballé”, ricostruisce, “prima ancora ero in Albania”, e inriferimento ai viaggi in aereo dice: “Ho fatto tanti scali... Ma io mi sento benissimo, sto da Dio”, rassicura.

L’ultimo appello è ai no vax: “Qualcuno l’ho incontrato. Ma che gli devi dire? Non so neanche perché diventino no vax. Con tutto quello che succede intorno è come se uno mette la mano sul fuoco e poi dice che non brucia”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli