Al Bayt, lo stadio tutto italiano dei mondiali in Qatar

(Adnkronos) - 200mila metri quadri di estensione, 60mila posti a sedere e realizzato con il 20% di materiali rinnovabili: lo stadio Al Bayt nella città di Al Khor, in Qatar, ha ospitato la partita inaugurale della 22esima edizione dei Mondiali di calcio ed è l’ultima creatura di Webuild, il gruppo italiano specializzato nella realizzazione di infrastrutture edili complesse. Lo stadio è dotato di sistemi per contenere il consumo energetico e mantenere le temperature costanti, in un ambiente con temperature elevate e forti escursioni termiche. Con 9 stadi realizzati in 3 continenti, tra cui il Giuseppe Meazza di Milano e lo Stadio Olimpico di Roma, Webuild ha un’esperienza unica al mondo per questo tipo di strutture.