Al borgo medievale di Badolato la quarta rassegna "Insegui l'arte" -2-

Red/Cro

Roma, 6 ago. (askanews) - Attraverso le mostre si darà spazio ai talenti emergenti della scena artistica contemporanea calabrese e nazionale "e per farlo - dice la direttrice artistica del Festival Josephine Carioti - abbiamo scelto uno spazio alternativo al classico circuito delle gallerie: un contesto libero che esuli dalla visita fine a sé stessa". Le antiche vie del borgo verranno animate non solo grazie alla presenza delle installazioni, ma anche e soprattutto alle innumerevoli attività che si susseguiranno durante l'intero arco della kermesse come i vari laboratori ed i momenti di riflessione sulla tutela e la valorizzazione del patrimonio naturalistico, nonchè di quello socio-antropologico. Ci saranno, poi, come sempre gli incontri letterari con gli autori ed infine non mancheranno gli appuntamenti con la musica, teatro, danza, enogastronomia. "Il percorso artistico creativo - continua Josephine Carioti - diventa motivo di aggregazione e socializzazione grazie alla partecipazione attiva di tutti i giovani coinvolti e di tutte le realtà presenti sul territorio. E' per questo che la manifestazione può definirsi "Festival della Ri-conoscenza", che accoglie le diversità e le sostiene attraverso l'inclusione sociale". Si inizia con una location d'eccezione giovedì 8 agosto alle ore 22, con l'anteprima del festival presso il Castello Gallelli. La suggestiva location ospiterà l'esibizione lirica di Bel Canto Ensamble, composto dai maestri Massimo Celiberto, Rosaria Buscemi, Fabrizio Lucchetta, Ivan Nardelli e Alessandro Vuono. Lo scorso anno tra gli artisti che hanno reso omaggio con le loro interpretazioni a questo gioiello medievale anche Monica Guerritore.