Al collegio Ghisleri di Pavia il rettore più giovane d’Italia

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 31 ott. (askanews) - Ha solo trentasei anni e un passato da ricercatore in Olanda, a Nimega, dopo periodi di studio in Germania e in Colorado. Ma Alessandro Maranesi è soprattutto un "prodotto" della formazione dell'Università di Pavia, dove si è laureato con una tesi su Giuliano l'Apostata, e del Collegio Ghislieri, di cui è diventato alunno nel 2004 e da oggi ne è il Rettore. Subentra ad Andrea Belvedere, grande studioso di diritto civile, che ha guidato il Ghislieri negli ultimi quarantadue anni, prendendone le redini nel 1979: sei anni prima che Maranesi nascesse.

È un passaggio di consegne rarissimo e denso di significati, pur avvenendo nella continuità. In oltre quattro secoli e mezzo di storia, infatti, il Collegio Ghislieri ha avuto solo quaranta Rettori. Dal 1913 a oggi ce ne sono stati solo quattro: nello stesso lasso di tempo, per rendere l'idea, l'Italia ha avuto quattordici capi di Stato e si sono avvicendati dieci Papi. Ancora più rilevante appare dunque il profilo di Maranesi: un giovane cervello di ritorno al quale vengono affidate le chiavi di una istituzione accademica fra le più antiche e prestigiose, un istituto fondato nel 1567 che mezzo secolo fa è diventato il primo collegio universitario misto d'Italia e uno dei primissimi d'Europa.

Laicità, profondità e tolleranza sono i valori caratterizzanti di Maranesi. "Il Ghislieri è uno stile di vita rivolto all'amicizia, alla conoscenza e all'impegno", dichiara, "il nostro compito è quello di essere un serbatoio di opportunità per i nostri allievi, universitari eccellenti selezionati da tutta Italia sulla sola base del merito. Vogliamo offrire un'educazione alla complessità di pensiero, alla libertà e alla tolleranza - non scontata al tempo dei social media - e far sentire i nostri studenti liberi dai vincoli sociali, economici e di genere che posano impedire loro di far prosperare il loro talento".

Il Collegio Ghislieri, fondato nel 1567 da papa Pio V e divenuto il primo collegio universitario misto d'Italia nel 1966, gode dell'Alto Patronato del Presidente della Repubblica e opera sotto la supervisione del Ministero dell'Università e della Ricerca, che lo riconosce come Ente di alta qualificazione culturale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli