Al Consiglio Europeo focus su export vaccini e Turchia

Redazione
·1 minuto per la lettura

BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) - Al Consiglio europeo i leader dei 27 Paesi membri hanno fatto il punto della situazione vaccini, della revisione al sistema di autorizzazioni delle esportazioni e di politica estera, riservando una particolare attenzione alla questione turca. È emerso che il numero di casi di Covid-19 in Europa sta nuovamente aumentando, ma si nota una diminuzione della mortalità "segno dei risultati della campagna di vaccinazione sulla popolazione over 80", ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. Il problema sono principalmente le esportazioni, ma stando a quanto è stato detto in sede di Consiglio europeo, i 27 sono generalmente d'accordo con il nuovo meccanismo di autorizzazione delle esportazioni. L'Unione europea continuerà dunque con l'export dei suoi vaccini, soprattutto attraverso il Covax per favorire i Paesi a basso-medio reddito, ma valuterà con più attenzione gli altri casi.

Sul tema dell'export è intervenuto anche il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, sostenendo come l'America sia disposta a lavorare a fianco dell'Europa al fine di garantire una catena degli approvvigionamenti efficiente. Biden ha parlato anche della Cina e di come Ue e Usa debbano collaborare nella difesa dei valori democratici. Per quanto riguarda la politica estera poi, la Russia è stata rimandata al prossimo Consiglio europeo, mentre si è discusso della questione turca. Von der Leyen e il presidente del Consiglio europeo Charles Michel hanno concordato con i leader europei di affrontare "un dialogo di alto livello con la Turchia su questioni di interesse reciproco, quali la salute pubblica, il clima e la lotta al terrorismo, nonché su questioni regionali".

(ITALPRESS).

alp/sat/red