Al Gic 2022 le innovazioni sostenibili del calcestruzzo

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Piacenza, 29 apr. – (Adnkronos) – Dalla betoniera e cementiera full electric, agli additivi che abbattono le emissioni di CO2 nella creazione del cemento, fino ai cicli produttivi completamente gestiti dall’Intelligenza Artificiale. Sono alcune delle novità presentate alla quarta edizione del Gic, le Giornate Italiane del Calcestruzzo, in programma fino al 30 aprile nei padiglioni del Piacenza Expo. Negli oltre 15 mila metri quadri della superficie espositiva, i 234 espositori presenti alla kermesse propongono le principali innovazioni in tema di macchine, attrezzature e tecnologie per la filiera del calcestruzzo, prefabbricazione, demolizione delle strutture in cemento armato, riciclaggio e trasporto degli inerti, pavimentazioni continue e massetti.

Tre le linee guida di questa questa edizione delle Giornate Italiane del Calcestruzzo: sicurezza sul posto di lavoro, sfida ambientale, innovazione. "In questo momento Mapei si sta concentrando fortemente sulla sostenibilità -, spiega Riccardo Chinosi, project manager corporate additivi di Mapei, stiamo lavorando su nuovi additivi che permettono di produrre un calcestruzzo col minor impatto possibile di Co2. Cementi più ecosostenibili sia con aggregati riciclati che con cementi industriali. Sul mercato è già presente la Linea Cube, additivi super-fluidificanti che aiutano a sviluppare resistenza alle brevi stagionature, permettendo di avere ottime performance senza una maturazione accelerata".

Sostenibilità è anche la parola d’ordine di Cifa spa, società costruttrice di macchine per il calcestruzzo, con 90 anni di storia. "La nostra Linea Energia è totalmente a emissioni zero – spiega Marco Polastri, direttore commerciale di Cifa. "Già dal 2015 Cifa ha introdotto la prima betoniera elettrica, disponibile oggi anche su camion elettrici. Questi anni di test ci hanno permesso di affinare il prodotto e di creare una gamma di macchine per il calcestruzzo che ha le stesse prestazioni della gamma convenzionale. Dopo la betoniera, proponiamo oggi la betonpompa e altri prodotti saranno presentati nel corso del 2022 nella gamma del pompaggio".

Al Gic 2022 Cifa ha anche presentato la K36L5, "una pompa autocarrata a tre assi, da 36 metri. È una macchina sviluppata per il mercato italiano, al 100% taylor made. Abbiamo anche portato i nostri impianti di betonaggio Five Tech – continua Polastri – nuova gamma integrata con tutte le altre macchine Cifa grazie al software 4.0. Attraverso la tecnologia Cifa Vista, che abbiamo introdotto nel 2021, infatti, i nostri clienti hanno la possibilità di monitorare da remoto il parco macchine in tempo reale: di geolocalizzarlo, analizzare i dati di produzione, i parametri della macchina e possono anche fare assistenza da remoto".

L’Intelligenza Artificiale caratterizza anche le proposte di Imer, grazie alla tecnologia 'Imerview', come spiega Giacomo Perego, responsabile marketing: "Al Gic abbiamo portato tre macchine per festeggiare la rinascita dopo un periodo duro. I nostri prodotti di punta sono: Speedcast 5.0, Booster 50 e, soprattutto, il Gerris 800, un braccio di distribuzione del calcestruzzo, premiato qui al Gic".

Chi coniuga innovazione, sfida ambientale e sicurezza sul lavoro è Omg srl – S.I.Co.Ma., come spiega l’amministratore delegato Paolo Galletti: "Il nostro prodotto è finalizzato all’ecologia e alla sicurezza. L’ecologia perché grazie alle nostre macchine riusciamo a inertizzare i prodotti pericolosi, rendendoli riutilizzabili per i lavori infrastrutturali che richiedono inerti a minor costo, perché provenienti da un ciclo produttivo precedente. Circa la sicurezza, al Gic di quest’anno proponiamo una gamma di macchine concepite per massimizzare la sicurezza dell’operatore".

Ma alla tre giorni piacentina c’è anche chi ha deciso di utilizzare la vetrina del Gic per raccogliere i meritati riconoscimenti dopo anni di lavoro dietro le quinte. È Elettrosigma, società leader in Italia per la fornitura di software dedicati alla produzione del calcestruzzo. "Dopo essere rimasti dietro le quinte per molti anni, i nostri clienti ci hanno chiesto di essere presenti e visibili al Gic", spiega Moreno Marola, amministratore delegato di Elettrosigma.

"Ci occupiamo di automazioni industriale del settore betonaggio. Al Gic abbiamo portato due novità: la prima è il 'Truckmove', che è un sistema software che controlla la consegna del calcestruzzo dal dosaggio fino alla messa in servizio in cantiere. La seconda è il completo 'revamping' degli impianti di betonaggio da un punto di vista software e gestionale, dove andiamo a controllare tutta la manutenzione predittiva ed ordinaria, al fine di dare un servizio completo all’operatore della centrale di betonaggio".

"Dopo due anni di blocco totale del settore fieristico dovuto alle norme anti-contagio, tutti i 234 espositori presenti al Gic 2022 – prima fiera in presenza dedicata alla filiera del calcestruzzo a livello europeo – stanno proponendo qualcosa di nuovo", spiega Fabio Potestà, direttore di Mediapoint & exhibitions, società organizzatrice del Gic. "Un fatto che ha accresciuto l’interesse degli operatori per questa quarta edizione della mostra piacentina".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli