Al lavoro per riaprire gli stadi a settembre, dice Spadafora

·1 minuto per la lettura

AGI - I tifosi potranno tornare allo stadio a settembre in occasione della ripresa del nuovo nuovo campionato. "Con il ministro della Salute e con il Comitato tecnico scientifico riteniamo di dover continuare sulla linea di prudenza che ci ha gradualmente consentito di far ripartire le varie attività sportive". Lo ha detto il ministro delle Politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, rispondendo al question time al Senato sulla questione riapertura degli stadi.

"Ci prepareremo in maniera forte affinchè a settembre, alla ripresa del nuovo campionato, ci siano davvero le condizioni per poter riaprire gli stadi e consentire a decine di migliaia di di tifosi di partecipare alle competizioni sportive" ha aggiunto Spadafora.

"Se è vero che negli stadi c'è lo spazio per garantire il distanziamento sociale - ha poi spiegato - è anche vero che viene considerato molto rischioso gestire il flusso di un numero enorme di persone con i controlli necessari all'ingresso. Mancando poco più di due settimane alla fine del campionato (il 2 agosto), sarebbe difficile organizzare".

"Il mio impegno - ha concluso - è creare tutte le condizioni affinchè l'accesso possa essere effettuato a partire dalla ripresa del nuovo campionato nel mese di settembre". 

Sul credito d'imposta per le sponsorizzazioni, il ministro ha assicurato che "il governo si impegna a inserire il provvedimento al prossimo scostamento di bilancio. Ho fatto una richiesta specifica al Mef e sono onvinto che riusciremo a trovare le risorse per il prossimo scostamento di bilancio".